TRANSUMANDO/BIOCULT 2017


E’ con piacere che segnaliamo l’ottima riuscita della iniziativa promossa dal Centro BIOCULT nello scorso weekend dedicata al rinnovarsi della transumanza delle pecore del pastore Antonio Innamorato e della sua famiglia lungo il tratturo Pescasseroli-Candela nel tratto ben conservato che ci vede da tempo impegnati in una delle attività di ricerca e proposta di recupero, conservazione e valorizzazione di questa importante risorsa del territorio regionale.

Oltre ad aver riscosso un notevole risultato di persone che hanno accompagnato, seguito e incrociato il percorso di transumanza: giornalisti, cineasti, rappresentanti della Regione e della Soprintendenza, artisti, fotografi, cultori della materia e dell’ambiente naturalistico, semplici visitatori e curiosi dell’iniziativa, abbiamo incrociato le scuole a Boiano che ci hanno accolto e accompagnato nell’attraversamento del paese e le molte persone accorse per vedere lo spettacolo di un fiume di pecore che attraversava come nell’antichità il celebre sito archeologico di Altilia.
Notevole apprezzamento ci è stato rivolto da diverse autorità regionali che si sono espresse in favore di una ripetizione dell’iniziativa, nonché dalla Soprintendenza che ha accordato di buon grado il permesso ai diversi attraversamenti. 
C’è stato un capillare coinvolgimento dei Comuni e  delle Pro Loco delle comunità interessate, dei servizi veterinari, dell’associazionismo attivo sul territorio. 
La copertura da parte dei media è stata buona con servizi sia da parte di Telemolise che del Regionale RAI, articoli sia sul Quotidiano del Molise che su Primonumero e altri giornali online (Il Colibrì, AskaNews, Molise WebTV) in giorni diversi dell’iniziativa e a commento della stessa. 
Con questa iniziativa il BIOCULT ha dato avvio al nuovo anno di lavoro di ricerca e intervento per la conservazione e valorizzazione dei patrimoni e delle risorse bio-culturali locali che ha coinciso con l’inaugurazione dell’anno accademico della nostra Università.
                          
 
http://colibrimagazine.it/ambiente/biocult-molise-le-molte-transumanze/
 
 
http://www.primonumero.it/attualita/primopiano/articolo.php?id=26087
 

Lascia un commento